Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

REPORT MASTERGOAL

REPORT MASTERGOAL

La domenica pomeriggio di fantasy sport ha portato con sè più di qualche sorpresa. Lo si evince non solo dai risultati delle tre partite in programma valide per il torneo principale di Mastergoal, il “Serie A Domenica” con 7.000€ in palio, ma anche  soprattutto dai punteggi particolarmente bassi rilevati. Pochi i giocatori che hanno soddisfatto le attese, in una giornata dove soprattutto i gregari l’hanno fatta da padrone. Vediamo chi si è portato a casa la prima moneta, e quali sono stati i Top&Flop sui campi.

Serie A domenica 7.000€ GRT  – Il vincitore

Quasi settecento iscritti nel torneo principe della domenica di Mastergoal, che alla fine ha visto trionfare “masterofpippet” dall’altro dei suoi 126,71 punti raccolti nella migliore delle sue tre squadre iscritte. Una vittoria importante che gli regala gli oltre 1.200€ di prima moneta, in una giornata abbastanza difficile per le scelte, visti i risultati un po’ a sorpresa e soprattutto punteggi piuttosto bassi.

Tanto è vero che sono poi risultati decisivi per la vittoria un portiere non proprio tra i più pronosticabili alla vigilia come RADU (contro un chievo non certo arrembante), oltre a PETAGNA, SENSI e CRISCITO a formare la colonna portante del bottino di punti. Solo un giocatore “Under 10%” però nella formazione, anche se non era certo facile prevedere questo incastro come il migliore di giornata.

Serie A Domenica – I Top&Flop

E sono stati tanti quindi i flop e mezzi flop della domenica, come si evince abbastanza facilmente dalla TOP11 di Mastergoal, con ben 5 giocatori scelti da meno del 10% di formazioni e un Radu che come detto era lì al pelo tra i meno selezionati di giornata.  Tra i portieri però, è stato proprio lui il migliore, staccando di quattro punti l’altra sorpresa del reparto: quel Perin che quasi nessuno avrebbe mai pronosticato alla vigilia.

Altre sorprese anche in difesa, oggi determinante quasi e forse più che i reparti più avanzati. I due migliori di giornata però, sono stati anche tra i meno scelti. Nessuno si poteva immaginare un Peluso in gol (nessuno a parte quel 1,57% che ci ha creduto), poco di più invece quelli che hanno puntato sul Bolognese Djiks contro la Juventus, in una fascia dove avrebbe dovuto galoppare Cancelo che, viceversa, è stata una delle delusioni più copiose, visto che era praticamente in tutte le formazioni (malino anche Alex Sandro e gli esterni del Sassuolo… tutti molto selezionati ma senza troppe gioie). Bene ancora Criscito invece, così come la prestazione di Jeroszynski tra i migliori.

A centrocampo se togliamo l’ottima prova di un Sensi davvero indispensabile (quasi venti punti senza gol), la mediocrità l’ha fatta da padrone. Delusioni per i centrocampisti offensivi del Sassuolo (Boga e Djuricic), così come per un Bernardeschi da cui si aspettavano tutti decisamente di più.

Anche in attacco, a parte il subentrante Dybala che ovviamente non era preso in considerazione (sarebbe negli 11 migliori in ogni caso), hanno prevalso le delusioni. Ronaldo non ha fatto molto, ma è comunque riuscito a finire nella Top11. Questo la dice lunga sul resto del gruppo. Petagna ancora in gol su rigore, e il 20% circa aveva puntato ancora su di lui nonostante la partita sulla carta molto complicata. Per il resto davvero poche cose, con Sanabria e Kouame sottotono, Mandzukic quasi nullo, e Matri fatiscente.

 

Lascia un commento