Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

COLPO DI MERCATO: MANOLO GABBIADINI (Sampdoria)

COLPO DI MERCATO: MANOLO GABBIADINI (Sampdoria)

Che sia un vero e proprio colpo di mercato, lo scopriremo soltanto a giochi fatti, ma certo il ritorno in campionato di Manolo Gabbiadini qualche motivo di interesse ce l’ha. Intanto perchè la Sampdoria sembra squadra perfetta per stimolare le sue caratteristiche in un ambiente propositivo di medio-alta classifica. E poi perchè sicuramente dopo l’esperienza inglese e qualche delusione napoletana, l’attaccante avrà ben voglia di mettersi in mostra e ripagare la fiducia proprio nella squadra in cui, per ora, ha fatto la sua migliore stagione.

Colpo di Mercato: Manolo Gabbiadini (Sampdoria)

La storia recente di Gabbiadini non racconta le vicende di un attaccante particolarmente prolifico. Eppure nelle sue prime stagioni di Serie A, la crescita sembrava esponenziale. Prima nel Bologna, dove da under21 fu comunque capace di segnare 6 reti (e 2 assist). Poi il passaggio a Genova sponda blucerchiata, con una stagione da titolare condita da 9 gol e 4 assist. 

L’ottimo avvio anche la stagione successiva (7 reti e 2 assist nella prima parte del campionato), convinse il Napoli a puntare su di lui, ripagato da altri 8 gol (e 1 assist) fino al termine della stagione. Poi qualcosa si rompe nel rapporto tra Sarri e Manolo, tanto che  viene impiegato sempre meno e sempre in brevi scampoli di partita. L’esplosione di Mertens, infine, ne decreta l’allontanamento (nonostante in quanto a media/gol a partita, non sia andato affatto male).

Si vola in Premier League con tante aspettative, ma in realtà il suo ruolo non decolla mai. Qualche partita di seguito con tanto di gol sembrano rilanciarlo, ma ogni volta si torna al punto di partenza. Ecco perchè l’offerta della Sampdoria arriva a pennello per offrirgli una nuova possibilità di riscatto.

Manolo Gabbiadini: statistiche e medie punteggio

Quando parliamo di Manolo Gabbiadini però, dobbiamo sempre pensare che nella maggior parte dei casi sarà una punta “gol-dipendente”. Non è uno di quei giocatori da cui possiamo aspettarci un buon punteggio anche quando non è propriamente in giornata. Anzi.

Certo se giocherà con continuità e soprattutto partite dall’inizio alla fine, ecco che questi numeri potranno certamente aumentare (in alcuni casi anche molto probabilmente), però direi che la scelta in chiave fantasy sport possa essere limitata alle partite più abbordabili o come elemento di bassa rotazione per non perdere quelli che a volte possono essere dei picchi verso l’alto.

Pochi cross, pochi passaggi, pochi contrasti, diciamo che la base di partenza del suo punteggio non parte benissimo. Dovremo invece valutare nelle sue prime uscire come reagirà al modulo e al gioco di Giampaolo, che certo fa della fase offensiva una possibilità concreta.

 

Lascia un commento