Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

ANALISI ROTAZIONI: “DaniloSpecialone89”

ANALISI ROTAZIONI: “DaniloSpecialone89”

Come di consueto durante la settimana, andiamo ad analizzare le scelte e la strategia di un giocatore particolarmente interessante durante l’ultimo domenicale di Mastergoal. In questo caso, puntiamo la nostra lente di ingrandimento sul secondo classificato, “DaniloSpecialone89”. Un nome che abbiamo ormai imparato a conoscere in questi mesi, visto che lo vediamo spesso ai piani alti delle varie classifiche dei tornei, motivo in più per coglierne qualche spunto interessante.

ANALISI ROTAZIONI: “DaniloSpecialone89”

Il torneo domenicale di “DaniloSpecialone89”, si è chiuso con un secondo posto che ha lasciato un segno decisamente positivo sul suo profitto, nonostante solo due delle sue quindici formazione abbiano concluso a premio.

Nella sua lista di scelte, i numeri parlano di idee piuttosto chiare in merito agli scenari delle partite: soli 33 giocatori in totale, divisi tra 3 portieri, 9 difensori, 11 centrocampisti e 10 attaccanti. 

Un numero davvero basso in confronto a molte altre analisi che abbiamo effettuato, dovuto però anche a una giornata dove almeno per alcuni slot, le scelte sembrano quasi obbligate, come dimostra anche l’altissimo numero di percentuale di frequenza di alcuni giocatori.

Di certo tra i portieri abbiamo visto molta decisione nella scelta di soli tre nomi, che in pratica ci raccontano anche direttamente come aveva previsto l’esito delle tre partite in programma (con Cagliari, Sassuolo e Torino favorite). Peccato non aver pensato minimamente anche a CRAGNO almeno in qualche rotazione, lasciando così qualche punto utile e la possibilità di un incastro in più con il top del reparto.

Scelte molto determinate anche in difesa, dove solo nove nomi hanno girato nelle sue quindici formazioni. Anche in questo caso con idee chiare sui singoli con più possibilità di punteggio. Non a caso tutti i suoi nomi, sono anche i più gettonati in assoluto e sono davvero poche le scelte “alternative” a sorpresa (fatta eccezione per KLAVAN o N’KOULOU che però credo rientrino nel gioco degli incastri per il budget).

A centrocampo i giochi erano praticamente fatti: IAGO FALQUE, JOAO PEDRO e DE PAUL fissi in tutte le formazioni (eccetto una per il friulano). Rimaneva uno slot libero che è stato giostrato con i nomi alternativi possibili, anche in questo caso senza inventarsi niente di strano. E alla fine proprio l’incastro con BEGHETTO (il migliore degli “altri” scelti) è stato determinante per la formazione vincente.

Qualche differenza in più invece nel reparto di attacco, che “DaniloSpecialone89” ha letto in maniera abbastanza diversa dal resto del gruppo. Se la maggior parte delle formazioni aveva infatti BELOTTI come punto di riferimento (qua schierato solo in 8/15), in questo caso troviamo invece un BERARDI praticamente fisso, con qualche spazio utile anche per il resto del tridente del Sassuolo che, evidentemente, era visto come netto favorito nello scontro (lo zero a zero non doveva certo essere uno dei risultati previsti). Per il resto si conferma la strategia di puntare in maniera decisa rispetto agli scenari immaginati, quindi spazio a pochissima Udinese in attacco, così come qualche combinazione soltanto per gli attaccanti del Genoa e del Frosinone. Per sua fortuna però, è proprio uno di questi incastri con CIOFANI che si è accoppiato il duo dei migliori (Berardi-Belotti).

In conclusione, quello che più ci piace della strategia di “DaniloSpecialone89”, è proprio la sua coerenza nelle scelte rispetto agli scenari previsti di risultati, oltre naturalmente ad una ottima capacità di lettura sulle possibilità di punteggio dei singoli migliori. L’altra faccia della medaglia, è forse che questa troppa convinzione, può portare poi a lasciare per strada possibili sorprese (vedi i zero Cragno, i pochi Belotti e la quasi totale assenza di tutti quei nomi “under 10% di frequenza” che molto spesso fanno la differenza. Ma visto che parliamo di un giocatore iper vincente, evidentemente la sua buona lettura delle partite e dei singoli, compensa questa presunta mancanza di alternative a sorpresa.

Lascia un commento