Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

Fantasfida Serie B: la guida completa

I tornei dedicati alla Serie B su Fantasfida sono stati da sempre terreno ostico per gli appassionati. Difficile conoscere tutti i giocatori al meglio, ancora più difficile reperire informazioni in tempo utile per schierare la formazione ideale e infine anche un sistema di punteggio che penalizza di molto la parte di “skill” del gioco (in pratica ora bisogna solo indovinare chi farà gol).

Ciò nonostante, a questo punto del campionato appena iniziato, si possono già avere le idee più chiare sia su come affrontare in maniera positiva questo tipo di tornei, sia avere un più ampio database di informazioni sui giocatori e le squadre in campo. Tanto che abbiamo voluto scrivere questa “guida definitiva” alla Serie B, che ci pare un ottimo punto di partenza utile a tutti coloro che vorranno cimentarsi in queste competizioni.

Perchè giocare i tornei di Serie B su Fantasfida?

Cominciamo dalla base: è vero, abbiamo appena detto che i tornei di Serie B su Fantasfida sono parecchio affidati al “caso” di pescare nel mazzo i marcatori di giornata. Ma se da una parte questo punto è da annoverare tra le cose non positive, è anche vero dall’altra che tutto ciò ci permette di fare un lavoro di studio molto interessante proprio per aumentare le possibilità di avere i giusti giocatori in squadra.

I numeri ci sono d’aiuto, non solo quelli della statistica, ma anche e soprattutto quelli dei partecipanti ai tornei (non avremo mai un field elevatissimo e peraltro molti di questi non svolgeranno un lavoro di studio approfondito ed è probabile utilizzino sempre e solo i giocatori più conosciuti) e quelli del numero di giocatori tra cui scegliere (anche in questo caso, come vedrete, potremo scegliere su un range molto ridotto di calciatori).

Sono tante quindi le fortune per chi decide di partecipare, il che unito ai ricchi garantiti di Fantasfida ci permettono, anche quando non riusciremo a mettere nella stessa squadra tutte le giuste scelte, di ammortizzare anche le giornate sfortunate con qualche premio minore. In attesa del grande botto 😉

Di quali parametri tenere conto nella scelta dei giocatori?

Questo è particolarmente facile. Come vedete nella tabella qua sotto, in Serie B conta praticamente SOLO il GOL. O meglio, è uno dei rari parametri che ci porta “bonus” di punteggio. Tutto il resto o quasi fa parte dei “malus”, quindi punteggi negativi.

Cercare i Gol ed evitare i malus, è l’unica strategia possibile sulla Serie B.

Va da sè che al contrario dei tornei sulla serie maggiore, qua è quasi sempre inutile puntare sui difensori laterali (i terzini), che spesso si lanciano in avanti e portano cross e passaggi (sarebbero utili con i PC) ma assai più difficilmente realizzano marcature. Meglio quindi un difensore centrale delle due, specie se con un buon colpo di testa e facile al gol (sono diversi i difensori che si portano in avanti in occasioni di calci da fermo).

A centrocampo occhio soprattutto a quelli che si posizionano ai lati di un tridente offensivo, capaci spesso di segnare come e anche di più della punta centrale. Punta centrale che però, rimane una delle scelte migliori in questi tornei. Segniamoci anche i nomi dei rigoristi e di chi calcia le punizioni, altra possibilità da non mancare per noi di incamerare punti.

Punteggio Fantasfida serie B

Scegliere i giocatori: i portieri

Il portiere è probabilmente il ruolo più penalizzato di tutti in Serie B. A parte il rigore parato (che non succede quasi mai nell’arco di una stagione) l’unico bonus a cui possiamo far riferimento è il “Rete Inviolata”.  La domanda è: ne vale la pena?

Quattro punti molto spesso possono fare la differenza tra un piazzamento e una vittoria, ma visto il rischio e i tanti malus possibili, il consiglio è quello di mettere un buon portiere solo se la partita è ragionevolmente affidabile. Controlliamo tra le nostre scelte quelli che giocano in casa, quelli che giocano con formazioni che in trasferta segnano poco e quelli che hanno la difesa meno perforata in casa.

Se nessuno dei tre requisiti ci soddisfa, nulla ci vieta di schierare un portiere che NON GIOCA e mantenere almeno lo zero in casella. Peraltro non conviene assolutamente spendere tanto per questo ruolo, quindi valutiamo bene il da farsi.

Veniamo ora ai primi nomi da scegliere. Ricordiamo ovviamente che essendo una guida generale, le cose potranno cambiare nel corso della stagione, ma i parametri delle nostre scelte saranno sempre gli stessi, quindi basterà solo aggiornarci di volta in volta con i giocatori più in forma o le varie novità che via via verranno fuori.

Il Perugia non è tra le prime squadre del lotto, ma il suo portiere al momento è il meno battuto della serie cadetta. Se giocano in casa poi può sempre essere la scelta migliore (ben otto volte imbattuto per ora). Subito dietro il portiere del Novara, Da Costa, anche per lui rendimento eccellente. A seguire una certezza con Storari del Cagliari capolista (prende qualche gol di troppo però) e una sorpresa come Gomis del Cesena che ha dalla sua l’essere anche il più conveniente del gruppo (da evitare però in trasferta dove i romagnoli non hanno ancora un buon rendimento).

Nome Squadra Valore GS RI
Antonio Rosati Perugia 8370 7 8
David Da Costa Novara 7250 9 5
Marco Storari Cagliari 8150 10 4
Alfred Benjamin Gomis Cesena 6540 12 5

Scegliere i Difensori

Come vi abbiamo detto sopra, la scelta dei difensori dovrebbe riguardare più che altro qualche centrale con prospettive di attacco e un buon colpo di testa. Possibilmente con un pizzico di attenzione anche ai cartellini gialli (ripeto la parola d’ordine è evitare i malus).

Sono diversi i nomi papabili per queste due posizioni, ma probabilmente il duo che fino ad ora si è dimostrato più affidabile è composto da Lorenzo Del Prete (ancora del Perugia non a caso) e Gennaro Scognamiglio del Trapani. Per tutti e due già tre gol, uno in più di un altro che vediamo spesso in area d’attacco cercare il gol, Gabriele Perico del Cesena. Se ci mettiamo anche un Fabio Pisacane (non solo per il suo gol fatto ma anche per il fatto di giocare in un Cagliari naturalmente votato all’offensiva) abbiamo già un primo gruppo di nomi che in pratica potrebbero già garantirci qualità.

Ve ne presentiamo altri, perchè sottolineiamo ancora come un punto fondamentale sia quello di valutare al meglio le partite della giornata e in base a quelle (difficoltà, giocare in casa o in trasferta, dati di difesa e attacco) scegliere i giocatori che in quel momento hanno le possibilità migliori di segnare.

Non stiamo ovviamente dicendo che segneranno sempre solo loro, o che non ci saranno altri nomi da aggiungere (o togliere) nel prossimo futuro. Ma che questi sicuramente hanno una buona probabilità rispetto al resto del gruppo. E noi solo su queste ci dobbiamo basare.

Nome Squadra Valore Gol
Lorenzo Del Prete Perugia 10360 3
Gennaro Scognamiglio Trapani 10200 3
Gabriele Perico Cesena 7280 2
Fabio Pisacane Cagliari 9560 1
Franck Kessié Cesena 7580 1
Riccardo Brosco Latina 10160 1
Federico Ceccherini Livorno 12040 1
Matteo Rubin Modena 9380 1
Fabrizio Poli Novara 5580 1
Salvatore D’Elia Vicenza 7840 1
Alejandro González Ternana 5980 1
Carlo Mammarella Lanciano 7980 1

Scegliere i centrocampisti

La maggior parte dei discorsi vale ovviamente anche per i centrocampisti. Qua è ancora più importante perchè saranno molti di più quelli con caratteristiche offensive. Specie se, come Raicevic del Vicenza e Ricci del Crotone, fanno ormai in pianta stabile parte del tridente offensivo.  A tal proposito è anche vero che le squadre con il 4-3-3 offrono diversi spunti per i centrocampisti utilizzati come esterno d’attacco, il Crotone è maestro in tal senso con diversi nomi papabili in quei ruoli.

E’ anche un reparto da cui potrebbero arrivare diversi gol su rigore, vedi i casi di Torromino del Crotone (1) o Memushaj del Pescara (che ne ha battuti e realizzati già 2).

Nome Squadra Valore Gol
Federico Ricci Crotone 8740 5
Filip Raicevic Vicenza 10560 5
Leonardo Morosini Brescia 8500 4
Francesco Valiani Bari 8240 3
Tomasz Kupisz Brescia 10820 3
Adrian Stoian Crotone 6100 3
Giuseppe Torromino Crotone 8160 3
Ledian Memushaj Pescara 13200 3
Igor Coronado Trapani 6380 3
Mariano Arini Avellino 11320 2
João Pedro Cagliari 16180 2
Davide Di Gennaro Cagliari 16120 2
Stefano Sensi Cesena 9140 2
Luca Belingheri Modena 7380 1

Scegliere gli attaccanti

Per vincere un torneo di Fantasfida Serie B, vediamo come sia necessario prendere punti gol da entrambi i giocatori che schieriamo in attacco, nonchè massimizzare le eventuali “doppiette”. Qua non abbiamo scelta, dobbiamo puntare semplicemente sulle punte centrali più in forma (basta verificare la frequenza di gol nel breve periodo), quelli che come sempre affrontano partite facili e quelli che giocano in casa prevalentemente (meglio se contro squadre medio piccole).

Solitamente nei tornei di Serie B non abbiamo particolari problemi di “budget”, nel senso che se proprio non abbiamo scelto tutti i più cari nei precedenti ruoli, non dovremmo avere difficoltà nello scegliere i giocatori che vogliamo (eccezion fatta forse per il solo Sau del Cagliari che pur bravissimo, è certamente valutato tantissimo rispetto agli altri). Può comunque essere utile a volte, spostare parte dei crediti per entrambi i ruoli di centrocampista e una punta, risparmiando un po’ sulla seconda. Non è un calo di qualità, ma la possibilità di scegliere giocatori di valore a poco prezzo non ancora valutati bene dall’algoritmo di Fantasfida: vi basti pensare che al momento uno dei capo cannonieri del campionato come Geijo del Brescia è anche uno dei giocatori più economici in assoluto (solo 6200…).

Nome Squadra Valore Gol
Gianluca Lapadula Pescara 10470 8
Alexandre Geijo Brescia 6260 7
Daniele Vantaggiato Livorno 11180 7
Marcello Trotta Avellino 14100 6
Diego Farias Cagliari 15560 6
Benjamin Mokulu Avellino 9900 5
Giuseppe De Luca Bari 7580 4
Federico Melchiorri Cagliari 16380 4
Marco Sau Cagliari 25440 4
Ante Budimir Crotone 9460 4
Gianluca Caprari Pescara 12480 4
Stefano Giacomelli Vicenza 10250 4
Simone Ganz Como 8800 3
Francesco Stanco Modena 7720 3
Matteo Ardemagni Perugia 12240 3
Milan Djuric Cesena 8800 2

Quanti punti dobbiamo fare?

Le dolenti note sono che per vincere uno dei tornei di Serie B (più ancora il freeroll), serviranno almeno una cinquantina di punti (oltre i sessanta in caso di qualche doppietta). Significa come sappiamo prendere tutti i gol dei due attaccanti, quelli dei centrocampisti e di almeno un difensore. Ecco che in questo caso, riuscire ad avere il +4 anche della porta inviolata sarebbe d’aiuto per staccare i pari punti.

Un’impresa impossibile? No. Intanto perchè molto dipende ovviamente dall’esito della giornata. Ci sono turni in cui segnano praticamente tutti gli attaccanti di prestigio (in quel caso avremo punteggi molto alti come detto sopra), ma anche turni in cui saranno gli outsider ad avere la meglio (in quel caso magari i punteggi saranno più bassi ma avremo molta concorrenza per i pochi che avranno preso quelli giusti).

Insomma il nostro obiettivo è chiaro, ma non facciamoci prendere dal patema di azzeccare sempre i nomi giusti. Stiamo puntando sul “lungo periodo“, sull’avere la meglio alla fine della stagione, facendo scelte ad alta probabilità.

Nei tornei che disputiamo, proprio per ampliare il numero di giocatori della nostra “rosa”, è consigliabile entrare sempre con tutti i re-entry e ruotarli nelle varie formazioni. Stessa strategia da utilizzare anche se intendiamo giocare i “testa a testa” (giusto per non perderli tutti in caso non trovassimo le scelte giuste).

Ora abbiamo tutto il materiale, le conoscenze, le rose di giocatori, le informazioni necessarie per effettuare di giornata in giornata le nostre migliori scelte. Non resta che giocare 😉

Lascia un commento