Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

Le FantaPagelle dell’ottava giornata di Serie A!

Un’altra giornata di serie A, l’ottava, è agli annali. Così come i tornei di Fantasfida di questa settimana, che hanno infine decretato i vincitori anche per questa tappa. Abbiamo dato buoni consigli anche questa volta, con molti dei top player che non hanno tradito le attese consegnando diversi punti a chi li aveva scelti.

Ma come ormai sappiamo bene, ci sono anche delle sorprese non preventivate, degli “outsider” che hanno fatto svoltare (e che anche in questo caso avevamo predetto) e ovviamente anche qualche flop di giornata. Facciamo quindi il nostro “pagellone” di Serie A, utile soprattutto per valutare le prestazione di alcuni giocatori e tenerne a mente altri per la prossima giornata.

Lorenzo Insigne (Napoli) – Punteggio: 30

E’ sempre lui, anche in questa occasione piazza 3 PC, 1 Gol, 2 T e 2 TP che portano a 30 il suo punteggio totale. Trenta è anche la media che ogni giornata, il giocatore napoletano regala a chi lo sceglie spendendo i mai troppo meritati 17575 crediti. Non c’è niente da dire, è assolutamente insostituibile per la nostra formazione.
Voto 10

Leonardo Pavoletti (Genoa) – Punteggio: 24

Lo avevamo consigliato perchè dal suo rientro aveva sempre fatto molto bene. E nell’ultima partita lo ha ampiamente confermato: gol e passaggio chiave più diversi tiri in porta. Il suo basso costo (8755) ne agevola l’acquisto, ma se continua così, potrebbe presto diventare un altro degli imprescindibili.
Voto 9

Federico Dionisi (Frosinone) – Punteggio: 22

Il rapporto qualità/prezzo più alto di giornata. Con i suoi soli 7380 crediti ha dato la dote maggiore possibile per i (pochi) che l’hanno scelto. Difficile prevedere se e quando avverrà il “bis” della prestazione, ma il fatto che contribuisca spesso all’azione con diversi passaggi chiave, merita l’inserimento nella nostra lista evergreen.
Voto 8

Floro Flores (Sassuolo) – Punteggio: 0

Vabbè, il punteggio vuol dire poco, visto che non è nemmeno sceso in campo. C’è da chiedersi, o meglio sarebbe da chiedere a Di Francesco, perchè? Il rendimento sempre ottimo, tre gol, innumerevoli tiri in porta e passaggi. Eppure evidentemente, non riesce a convincere il suo tecnico. Se poi viene dato in campo fino a un secondo prima delle partite, ecco che non può che essere lui uno dei “Flop” di giornata (soprattutto per chi l’aveva in formazione…)
Voto 0

Juan Cuadrado (Juventus) – Punteggio: 39

Proprio lui, il motorino dell’attacco Juventus. Anche questa volta, nonostante lo zero a zero finale, piazza una prestazione da urlo. Come da urlo sono i 39 punti che in pratica danno quel qualcosa in più a chi ha deciso di inserirlo in formazione (tanti ormai) nonostante il suo costo non proprio agevole (quasi ventimila crediti ora). Ma finchè continua con questo passo, è difficile lasciarlo fuori.
Voto 8,5

Alejandro Gomez (Atalanta) – Punteggio: 30

Cosa la metà di Cuadrado, ma al momento (almeno per Fantasfida) vale uguale in termini di punteggio. Facile quindi pensare che la scelta giusta possa essere lui. Se poi comincia anche a segnare (su calcio d’angolo!) oltre che servire palloni, allora ecco che abbiamo il nostro centrocampista perfetto (ed economico).
Voto 10

Borja Valero Iglesias (Fiorentina) – Punteggio: 2

Per la Fiorentina è sempre un punto nevralgico del centrocampo. Ma per Fantasfida ormai, è l’uomo dagli oltre settanta punti in una giornata. Sapevamo che non poteva sempre ripetersi su quei livelli, ma di certo chi l’ha scelto si aspettava di più dei due miseri punticini che ha portato in dote stavolta. Sinceramente era da evitare in uno scontro difficile come quello al S.Paolo, ma facile parlare a partita finita.
Voto 5

Daniele Soddimo (Frosinone) – Punteggio: 23

Sorpresa? Non del tutto. L’avevamo già messo nella nostra squadra di outsider e per diversi motivi. Era in forma, portava punti anche quando il Frosinone non faceva bene e in casa ha un rendimento da top. Tutto confermato, con gli interessi. Se aggiungiamo che costa poco più di seimila, ecco che la scelta diventa ottima.
Voto 8

Cristian Molinaro (Torino) – Punteggio: -2

Era una delle scelte migliori sulla carta. Giocatore in forma, partita aperta all’attacco e un prezzo più che ragionevole (appena 6080 crediti). Di certo sono in molti ad averlo schierato. Di certo sono in molti ad essersene pentiti (me compreso).
Voto 2 (meno)

Daniel Pavlovic (Frosinone) – Punteggio: 0

Chi non aveva almeno una formazione con Pavlovic alzi la mano. Era davvero un’offerta da non rifiutare. Costava solo 5900 crediti e aveva già servito 10 PC in queste prime partite. Invece un piccolo problema in fase di rifinitura lo ha tenuto fuori dal campo. Risultato? Metà delle formazioni con un uomo in meno. Sfortuna nera!
Voto 1

Mário Rui Silva (Empoli) – Punteggio: 14

Chi lo avrebbe detto? Chi avrebbe scelto un pur valido difensore dell’Empoli che si trovava a giocare a Roma in una partita difficilissima? Infatti non sono stati in molti. Infatti l’Empoli ha perso tre a uno. Eppure la magia di Fantasfida (e di questi benedetti passaggi chiave) regalano ben 14 punti al difensore. Forse c’è da rivedere qualcosa…
Voto 4

Lascia un commento