Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

FANTAKING – L’INTERVISTA DI FINE STAGIONE

FANTAKING – L’INTERVISTA DI FINE STAGIONE

Un’altra stagione calcistica si è conclusa e, insieme, è terminata anche l’annata sportiva in ottica DFS.

Per tracciare un bilancio di “fine anno”, abbiamo contattato i responsabili delle diverse room di gioco per avere una visione dell’annata calcistica anche da parte di coloro che vivono da dentro i Daily Fantasy Sport.

FANTAKING – L’INTERVISTA DI FINE STAGIONE

Una delle novità giunte sul finire della stagione è stata l’entrata in scena di FantaKing, la room DFS di SNAI: per capire quale sia stato l’impatto della piattaforma sul mercato dei Fantasy Sport e per tracciare un primissimo bilancio, abbiamo contattato Alessandro Molinari, uno dei co-founder di FantaKing.

FantaKing si è presentata portando con sé tante novità: non solo il basket italiano e USA e la possibilità di creare delle leghe da parte degli utenti, ma anche delle innovazioni legate alla lineup come la scelta dell’allenatore e del capitano. Tutto ciò, insieme a uno scoring system quanto mai dettagliato, rendono la room di SNAI forse la più completa che ci sia attualmente sul mercato. Come valutate i primi mesi di vita della piattaforma? Le vostre aspettative sono state confermate?

Ciao a tutti, i primi due mesi di FantaKing sono stati positivi, con tutte le attenuanti del caso per un lancio che abbiamo voluto anticipare rispetto alla prossima stagione sportiva. Sicuramente ci sono tante cose da migliorare, ma la risposta degli utenti (almeno quelli core, già abituati ai DFS) è stata buona e non può che migliorare. Le novità introdotte sono state comunque molte:

  • Il basket deriva dalla primissima esperienza for fun applicata al mondo del gaming real money e su cui abbiamo un’ottima esperienza pregressa derivante dal successo di Dunkest.
  • Le leghe private, per cercare di replicare le abitudini degli italiani, che da sempre sono legati al mondo del fantacalcio che rappresenta un modo alternativo di vivere la Domenica di Serie A tra amici;
  • Capitano e Allenatore, per dare una maggiore varianza al gioco, dando la possibilità anche a chi non ha inserito la migliore formazione possibile di raggiungere posizioni premianti. Anche chi non è un fenomeno del DFS ha la possibilità, con una buona dose di conoscenza calcistica e di fortuna, di andare a premio.

Naturalmente sono esempi, che però dovrebbero dare risalto alle novità introdotte da FantaKing sul mercato .it.

Molti giocatori aspettavano con ansia l’arrivo di una piattaforma che prendesse in considerazione anche il basket: gli utenti hanno dato la risposta che aspettavate? Avete delle idee per migliorare l’offerta di contest relativi al mondo della palla a spicchi?

La risposta degli utenti interessati al basket è stata buona, sicuramente in futuro cercheremo di coinvolgere ancora più appassionati sia tramite la piattaforma Dunkest sia tramite altri strumenti; ma in generale, c’è già un bello zoccolo duro di users appassionati, il che ci rende ottimisti per il futuro dal momento che puntiamo molto sulla piattaforma di basket.

Parlando, invece, in generale, i tornei messi in palinsesto dalla piattaforma sono sembrati abbastanza importanti: avete intenzione di ampliare l’offerta nella prossima stagione? Magari inserendo qualche torneo con buy-in e relativo montepremi garantito più elevato?

Siamo ancora in fase di valutazione del palinsesto, sicuramente dovremo abbinare sforzi di promozione del gioco a tornei con montepremi adeguati, cercando di ampliare il più possibile la base di utenti interessati di DFS. Già quest’anno comunque i garantiti sono stati alti, considerando il numero di utenti giocanti; valuteremo volta per volta la strategia migliore, con la speranza che col passare del tempo ci si riesca a slegare sempre più dal concetto di “garantito” in favore di torneo aperti con montepremi che sale al crescere delle iscrizioni. Siamo convinti che se il gioco piace, il montepremi salirà in modo naturale rendendo di conseguenza il gioco sostenibile e invogliando le aziende a continuare a investire sempre di più dal punto di vista del marketing dando così modo ai DFS di diventare un gioco popolare e non ristretto a una piccola cerchia. Attualmente i numeri degli “unici” non sono troppo rassicuranti, pur essendo certi che il gioco abbia una prospettiva di crescita esponenziale. Il nostro obiettivo è arrivare a offrire di tutti i tornei una versione doppia se non tripla differenziandoli attraverso il buy in (Low-Medium-High) e la difficoltà di selezione (aumentando e diminuendo ad esempio i crediti a disposizione per la composizione della propria formazione). Naturalmente per fare ciò abbiamo bisogno di un numero congruo di utenti. Nel frattempo, dati gli utenti interessati al prodotto, abbiamo deciso di andare su un buy-in unico e medio, accessibile a tutti, anche a chi si avvicina per la prima volta a questo gioco. 

Il software della piattaforma ci pare funzionare bene, anche se ci sono delle piccolissime sbavature relative alle tempistiche di aggiornamento dei punteggi. Avete in programma dei miglioramenti per la prossima stagione?

Il software è stato una delle note liete di questi primi mesi di gioco, raramente ci sono stati problemi di piattaforma, anche durante il live. Ci saranno degli accorgimenti nelle aree di Lobby e Mie Giocate, ma a livello di software siamo soddisfatti delle performances. Anche il fatto di avere dei tempi ben precisi di chiusura dei tornei (differenti per sport) pensiamo sia un punto di forza della piattaforma.

I “primi giorni di vita” di FantaKing sono stati accompagnati da qualche discussione tra gli utenti relativa al pay-out dei tornei, considerato da alcuni come “troppo verticale”. Successivamente avete preso in mano la situazione modificando alcune cose e ampliando le posizioni premiate in ogni singolo contest. Quale soluzione avete trovato come più opportuna e congeniale?

Il tema payout è sempre delicato, purtroppo la coperta, ovunque si tiri, resta corta. Cerchiamo sempre di bilanciare 3 fattori: alto premio per il primo per rendere il torneo appealing, buon numero di utenti premiati e sempre almeno il doppio del buyin giocato come ultime posizioni premiate. In base alla grandezza del torneo, il payout si distribuisce leggermente meglio o leggermente peggio, ma in generale pensiamo che la modifica apportata nelle ultime settimane sia corretta e positiva, un giusto mix insomma.

Dal canto nostro abbiamo trovato lo scoring system di FantaKing come molto interessante e completo, capace di restituire realmente il valore della prestazione offerta in campo dai singoli giocatori. State comunque ragionando su qualche modifica relativa al sistema di punteggio della room?

Sì, effettueremo delle piccole correzioni, soprattutto visti i feedback ricevuti sui punteggi dei difensori per quanto riguarda il calcio. Si tratterà comunque di dettagli, lo scoring ci sembra un buon mix tra completezza e semplicità per coinvolgere sia utenti esperti che occasionali.

In cosa credete che FantaKing debba migliorare per attirare sempre più utenza e porsi come una delle piattaforme di riferimento del mercato italiano dei DFS?

Dovremo essere bravi nel coinvolgere il maggior numero di utenti possibili, in particolare i fantacalcisti; migliorare la piattaforma negli elementi identificati come chiave per gli utenti e migliorare la presenza mobile.

Parlando sempre di Daily Fantasy Sport e mercato italiano, cosa vi aspettate dalla prossima stagione sportiva? Sarà l’anno di consacrazione dei DFS nella nostra penisola?

Lo speriamo davvero, per un paese come l’Italia dove il fantacalcio è una religione, i DFS devono in tutti i modi riuscire a emergere come fonte di divertimento per gli utenti appassionati di sport (e di calcio in particolare). Visti gli sforzi che le room faranno nei prossimi mesi, crediamo che il settore possa davvero prendere il volo a partire da agosto.

Altra innovazione che ha coinvolto gli utenti è stata l’opportunità di creare delle Leghe personalizzate: vedremo delle novità anche in questo settore? Magari con una possibilità di personalizzazione più ampia?

È stata una novità fortemente voluta, proprio per cercare di andare a prendere gli utenti abituati alle leghe del fantacalcio classico; faremo qualche accorgimento, anche se la loro struttura è già semplice, pertanto deve essere solamente comunicata e compresa dagli utenti.

FantaKing si è subito messo in evidenza con alcune promozioni importanti come il “Welcome Freeroll” da ben 5.000€ di montepremi oppure anche il freeroll “Share Up” che ha avuto un buon successo.  Per la prossima stagione avete in programma nuove iniziative di tal genere? Non mi riferisco necessariamente ai tornei gratuiti, ma più che altro stavo pensando a una qualche tipologia di promozione che coinvolga gli utenti per un lasso di tempo più ampio.

Stiamo valutando un po’ di attività, è ancora presto per entrare nel dettaglio, vi terremo sicuramente aggiornati nei prossimi mesi.

Cosa dobbiamo aspettarci da FantaKing per la prossima stagione calcistica? La room di SNAI continuerà a stupirci con le sue innovazioni?

Cercheremo di fare del nostro meglio per sfruttare la user base di un partner importante come SNAI, per migliorare sempre più il prodotto, anche e soprattutto grazie ai feedback degli utenti; ci siamo già dimostrati molto aperti al dialogo e ricettivi ai consigli, e intendiamo proseguire per questa strada.

Queste, dunque, sono le parole di chi vive i Daily Fantasy Sport “dall’altra parte della barricata” e, in particolar modo, riferite a FantaKing.

E voi? Cosa ne pensate della room di SNAI? Quali sono i suoi punti di forza e i suoi punti deboli? Fateci sapere!

Lascia un commento