Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

I TOP PER PARAMETRO IN SERIE A: TIRI E TIRI IN PORTA

I TOP PER PARAMETRO IN SERIE A: TIRI E TIRI IN PORTA

Dai portieri agli attaccanti, la nostra analisi dei migliori giocatori di Serie A per i vari parametri passa attraverso uno dei bonus più importanti in chiave fantasy sport: i tiri e i tiri in porta.  Caratteristica ovviamente soprattutto dei reparti prettamente offensivi, ma non mancherà anche qualche eccezione. Andiamo a vedere la TOP10 fino alla dodicesima giornata.

TOP10 SERIE A PER TIRI E TIRI IN PORTA

Il GOL è certamente il parametro più importante in ottica punti dei tornei di fantasy sport, ma come ben sappiamo, anche abbastanza aleatorio. Meglio quindi unirlo all’analisi di un altro dato fondamentale, oltre che più “stabile” in quanto a medie per partita. Quello dei Tiri e dei Tiri in porta. 

Questa caratteristica infatti, è decisamente più solida e identificativa rispetto ai giocatori che andremo a scegliere. Prova ne è il primo della lista e della nostra Top10, che non poteva che essere RONALDO della Juventus. Il suo impatto con il campionato italiano è stato letteralmente devastante, e in ottica DFS forse anche di più. Enorme il gap di vantaggio rispetto a tutti i suoi avversari, visto il numero di Tiri e Tiri in Porta che sta attuando in queste prime dodici giornate.

64 Tiri di cui 35 nello specchio, conditi da 8 gol e 5 assist. Un ruolino di marcia pazzesco che lo rende in assoluto il miglior giocatore per distacco. Il suo costo sta ovviamente lievitando di conseguenza, ma per ora numeri alla mano è impossibile non considerarlo presenza fissa delle nostre scelte.

Molto più “instabili” invece i nomi a seguire. Certo DZEKO è ancora uno di quelli a tirare di più in porta, ma la sua mira quest’anno sembra essere decisamente peggiore visto che sono solo 2 per ora i gol realizzati. Molto meglio allora puntare su un INSIGNE che non solo vanta ben 40 tentativi verso la porta, ma anche 3 assist e 7 reti, oltre come ben sappiamo ad avere il pallino di tutto il gioco offensivo partenopeo.

Poi la vera rivelazione di stagione, quel PIATEK che nelle prime giornate non ne voleva sapere di smettere di segnare, arrivando fino a 9 reti in vetta alla classifica marcatori. Continua a tirare tanto anche nelle ultime giornata, ma vuoi la scarsa vena del suo Genoa vuoi che la sua media tiri/gol è tornata a livelli umani, sembra in fase calante e senza l’apporto del Gol, il suo punteggio sappiamo non essere sempre all’altezza (anche del costo ancora molto alto).

In grande ripresa invece è SUSO. Vero che non sta segnando tantissimo, ma come per Insigne il suo apporto va anche al di là dei 35 tiri di cui ben 23 verso la porta (sempre molto preciso in questo senso e quindi utile per massimizzare il punteggio), ma anche per quegli 8 assist che lo rendono il migliore per questo parametro.

IMMOBILE è sempre troppo importante e i suoi 8 gol sono una sicurezza di costanza anche in fase realizzativa. Mentre per i vari CHIESA, BELOTTI e BERARDI, l’andamento è ancora troppo altalenante per poterli definire davvero imperdibili: non segnano tantissimo, tirano abbastanza ma hanno tutti dei passaggi a vuoto che potrebbero essere devastanti per le nostre scelte.

Altro punto fermo per le formazioni invece, è certamente l’unico centrocampista in elenco (non a caso): DE PAUL dell’Udinese. E’ senza dubbio lui il migliore del reparto, garantendo bonus utili praticamente in ogni fase e come vediamo dalla grafica, anche estremamente attivo in fase di conclusioni verso la porta, gol e assist.

Lascia un commento