Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

LE STATISTICHE DELLE SQUADRE DI SERIE A DOPO LA 3° GIORNATA

LE STATISTICHE DELLE SQUADRE DI SERIE A DOPO LA 3° GIORNATA

I fantasy sport ormai lo sappiamo, sono un gioco in cui le varie statistiche sono un parametro fondamentale non solo per la costruzione dei vari punteggi, ma anche per le nostre scelte di formazione. Serve sapere quali sono i giocatori più in forma o più efficaci nelle loro rispettive caratteristiche, ma anche avere un’idea precisa di come le loro squadre muovo il gioco. E questi momenti di pausa per le nazionali sono perfetti per tirare un po’ le somme di come siano andate fino a questo momento.

Vediamo quindi dopo le prime tre giornate, quali sono le squadre a essersi comportate meglio, almeno secondo i parametri più importanti del gioco.

LE TOP5 DI SERIE A NEI VARI PARAMETRI

TIRI E TIRI IN PORTA

Classifica non mente si diceva una volta. E almeno per quanto riguarda i Tiri infatti, in vetta troviamo una Juventus che ha cominciato questo campionato ancora più da dominatrice (se possibile) in molte statistiche. 22,3 Tiri a partita è di gran lunga il dato migliore, con Ronaldo paradossalmente quello che ne ha fatti di più (16) ma anche quello con zero gol.

A seguire una Fiorentina che a conti fatti potrebbe essere l’unica a punteggio pieno insieme ai bianco neri. Gli uomini di Pioli segnano una media di 18 Tiri a partita, con una precisione nello specchio anche maggiore di quella dei rivali.

A seguire un trittico di squadre con 17 tiri di media a testa (qualcosa in più per il Napoli), e dove la differenza l’ha fatta evidentemente solo la precisione (oltre naturalmente alla difesa per quanto riguarda i punteggi, visto che sia i partenopei che i grifoni hanno subito ben sei reti in queste prime partite).

Per la cronaca in fondo a questa speciale graduatoria, ci sono proprio Frosinone, Chievo e Parma. Non a caso ultime anche nella classifica effettiva di Serie A.  Le statistiche del resto, non mentono.

PASSAGGI E POSSESSO PALLA

Qua invece si vede più altro l’approccio di gioco alla partita. Non stupisce vedere la Juventus in vetta come possesso palla infatti, con una buona rete di passaggi. Ma è l’Inter però a tessere la sua trama di gioco in maniera numericamente maggiore, mantenendo così anch’essa un ottimo possesso (nell’ultima con il Bologna addirittura oltre il 73%).

Il Napoli invece lo vediamo ancora in alto nella classifica dedicata, a dimostrazione che se qualcosa non sta andando per il verso giusto, oltre alla sfortuna (6 tiri in porta e 6 gol subiti), quel qualcosa è da cercare proprio nella fase difensiva probabilmente.

La vera sorpresa forse è proprio l’Empoli però. Neo promossa che aveva sbalordito tutti con il suo bel gioco nella serie cadetta, sembra riuscire a portare parte di quell’impresa anche in Serie A, se è vero che terza per possesso palla e poco dietro le big anche come numero di passaggi. Insomma una squadra abbastanza ostica da affrontare e che compensa un organico non eccelso con un’ottima organizzazione di gioco.

Il Milan invece non sembra dare particolare importanza al possesso (solo 10° nel singolo parametro), ma evidentemente riesce ad essere molto incisiva durante la fase di possesso, tanto da sfruttarla al meglio con molte occasioni da gol create.

Anche qua uno sguardo alle ultime tre della classe per i passaggi, che questa volta oltre al Parma, coinvolgono anche Bologna (pessimo avvio sotto tutti i punti di vista il suo) e Udinese (che però evidentemente riesce a finalizzare meglio in fase offensiva).

TIRI CONCESSI E PARATE

Infine diamo uno sguardo anche alla parte difensiva. I tiri concessi infatti sono un parametro molto importante per vedere come e quanto i vari team lascino spazio per gli attacchi avversari. In questo caso infatti non stupisce vedere il Chievo in vetta, con oltre 20 tiri concessi ogni partita (e non è solo merito delle sue avversarie evidentemente), buon dato anche in ottica portiere visto che si traduce in 5 parate in media ogni match.

I problemi della Roma dopo la sconfitta di Milano e il pareggio interno con l’Atalanta, vengono fuori anche da questo dato: 19,7 tiri concessi a partita. Un dato davvero troppo elevato per chi vuole puntare al titolo. Buono invece il dato parate per noi, significa che Olsen può diventare una buona scelta.

Come si diceva le statistiche non mentono, e in questa Top5 non a caso abbiamo anche altre due ultime in graduatoria come Parma e Frosinone.  Stupisce forse di più la Sampdoria, che nonostante i zero gol subiti contro il Napoli, si ritrova in quinta posizione in questa top5.

Le più virtuose in questa particolare classifica, manco a dirlo, sono sempre Fiorentina e Juventus, mentre il dato incredibile è quello del Napoli: ZERO parate in tre partite. Ovvero, tutto quello che è finito nello specchio, è stato raccolto in fondo alla rete. (alias, no portiere del napoli in formazione direi!).

Lascia un commento