Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

I MIGLIORI DELLA SERIE A: TIRI E TIRI IN PORTA

I MIGLIORI DELLA SERIE A: TIRI E TIRI IN PORTA

Nei momenti dove le nazionali prendono spazio nelle cronache dal campo, la cosa migliore da fare per tutti gli appassionati di fantasy sport è dedicarsi ad approfondire lo studio magari di qualche statistica interessante utile per la prossima giornata di scelte. Ecco allora che proprio guardando alcuni parametri fondamentali per il gioco sulle piattaforme di fantasy sport, potremmo scovare qualche informazione interessante.

In questa occasione, vogliamo subito approfondire un aspetto tipicamente offensivo: i tiri e i tiri in porta. 

ANALISI STATISTICHE SERIE A (8° Giornata) – TIRI E TIRI IN PORTA

L’analisi di un parametro come il TIRO o il TIRO IN PORTA è uno degli aspetti fondamentali per la scelta dei giocatori più offensivi. Non solo infatti è sintomo di una buona caratteristica d’attacco che spesso si traduce in gol, ma è anche utile per capire quanto, a prescindere poi dalla realizzazione o meno, porterà mediamente punti sicuri.

Inutile dire che molti di questi nomi erano già ampiamente pronosticabili, guardando la classifica dei marcatori o basandosi sulle esperienze di queste prime otto giornate di tornei di fantasy sport, tuttavia qualche altra indicazione utile possiamo trovarla.

L’alieno RONALDO infatti, è nettamente in testa a questa speciale classifica, in modo quasi plebiscitario. Non solo, i numeri ci raccontano anche di come in realtà i suoi punteggi potrebbero addirittura migliorare prossimamente, visto che è indubbio che pur avendo una marea di occasioni, non sia ancora riuscito a concretizzarne un buon numero in termini percentuali (solo il 9% dei gol realizzati rispetto ai tiri fatti).

Per fare un paragone, il secondo e il terzo in lista, INSIGNE e PIATEK, hanno percentuali realizzative rispettivamente del 20% e del 31% (in pratica l’attaccante genoano segna ogni tre tiri in porta che fa…). Tra gli attaccanti, peggio di CR7 solo DZEKO fino ad ora, con solo l’8% di gol realizzati (pur provando il tiro in ben 25 occasioni.

Una scarsa precisione che però dipende anche dal modo di giocare, con Piatek evidentemente messo meno in condizione di tirare, ma certo quelle volte che capita in condizioni probabilmente più vantaggiose. Mentre il romanista deve spesso lavorare palloni molto difficili in area avversaria.

Un dato confermato anche dal numero di passaggi: 298 per i portoghese della juve, addirittura 348 per Insigne, mentre solo 110 e 160 per Piatek e Dzeko. Ma se parliamo di palloni giocati, nessuno in questa top ten batte il milanista SUSO. 373 passaggi, di cui 6 assist per i compagni e anche un buon numero di tentativi in porta con un 10% di realizzati. E i suoi numeri sono in costante aumento dopo un avvio piuttosto stentato. Tanto che del lotto è probabilmente uno dei più “sicuri” in termini di punteggio medio (che appunto non deriva dal solo gol, ma anche dal compendio di tutti gli altri parametri e possibilità di bonus).

Insomma poche sorprese in classifica, dove per ora si notano più alcune assenza importanti (Icardi, Belotti o Higuain solo per dirne alcuni…). E abbastanza facili da pronosticare anche i tre centrocampisti presenti: BONAVENTURA è letteralmente un attaccante aggiunto in questo avvio di campionato con ben 3 Gol realizzati ma anche un buon numero di tentativi verso la porta (e naturalmente, visto il ruolo, anche un ottima dose di passaggi e altri bonus utili), ma anche FOFANA è partito con il piede giusto da questo punto di vista (malgrado prove più altalenanti). E se dovessimo scommettere anche sul proseguire di partite, occhio sempre a un ZAJC ormai perno imprescindibile delle azioni offensive empolesi, limitato per ora solo dalla sfortuna (suo il record di 4 legni colpiti in otto giornate con l’esordio al gol in Serie A ancora rimandato).

 

Lascia un commento