Chris Andersen: le mille vite di “Birdman”

Chris Andersen: le mille vite di “Birdman”

Nella NBA di personaggi particolari ne puoi trovare quanti ne vuoi. Molti lo diventano per business o per fama, altri lo sono per davvero, frutto delle esperienze di vita che li hanno resi tali. A questa seconda categoria appartiene sicuramente “Birdman”, al secolo Chris Andersen. La sua è una storia a dir poco assurda, una di quelle che davvero fai fatica a credere sia possibile. La storia di un ragazzo che ha vissuto di tutto nella sua vita o meglio…

leggi tutto
Klas Ingesson. Un anno senza il “guerriero biondo”

Klas Ingesson. Un anno senza il “guerriero biondo”

Nel campo era un guerriero infinito. Non smetteva mai di lottare, in campo e fuori. Così ha combattuto per cinque anni anche contro il cancro, Klas Ingesson. Ma alla fine ha perso la battaglia ed è morto, e oggi siamo qui a ricordarlo a un anno dalla sua scomparsa. Avrebbe compiuto 47 anni, oggi. Ancora troppo giovane per lasciare così i suoi cari, e tutte le persone che gli volevano bene. Ma il cancro non perdona, miete vittime di tutte…

leggi tutto
Lo scudetto più incredibile di tutti: la finale Bologna-Inter del 1964

Lo scudetto più incredibile di tutti: la finale Bologna-Inter del 1964

Non sono in molti oggi, a poter dire di esserci stati. Non sono in molti nemmeno a poter dire di aver vissuto quella stagione tanto lontana nel tempo. E’ il 1964, un anno destinato a entrare nella storia. La prima e unica finale spareggio per assegnare uno scudetto. Di fronte Bologna e Inter. Due delle squadre più blasonate della storia (si, anche il Bologna) che si affrontano per decretare chi sarà campione. Ma l’eccezionalità dell’evento non è l’unica cosa che…

leggi tutto
Buon compleanno Pelè!

Buon compleanno Pelè!

Compie oggi gli anni quello che per molti è considerato il calciatore più forte di tutti i tempi. Ha fatto appassionare al calcio intere generazioni, ed è l’unico calciatore al mondo ad aver vinto tre edizioni del Campionato mondiale di calcio, cosa avvenuta con la nazionale brasiliana nel 1958, 1962 e 1970. Il suo gol realizzato alla Svezia nella finale del 1958 è considerato il terzo più grande gol nella storia della Coppa del Mondo FIFA e primo tra quelli realizzati…

leggi tutto

Alessio Di Massimo – il 19enne che ha stregato la Juventus

Se per curiosità o sbaglio avete aperto questo articolo vi rassicuriamo subito: non abbiamo preso un nome a caso dall’elenco telefonico per costruirci su una storia ad effetto. Alessio Di Massimo è la prova vivente che le favole esistono ancora anche nel calcio moderno, troppo spesso ricordato per scommesse e corruzione. Il mondo pallonaro riserva spesso storie strane, favole che accendono i sogni di migliaia di bambini: potrebbe avere un lieto fine quella del giovane abruzzese, attaccante esterno 19enne dell’Avezzano, osservato…

leggi tutto
Mario Frick: il ritiro del bomber reinventatosi difensore

Mario Frick: il ritiro del bomber reinventatosi difensore

Quando lo sport che hai scelto di praticare lo ami veramente, quando non puoi fare a meno di correre dietro a quel pallone, quando il prato verde è il tuo habitat naturale, capita che tu faccia di tutto per giocare, anche cambiare ruolo. È questa la storia di Mario Frick, bandiera del Liechtenstein, che con la partita del 12 ottobre contro l’Austria ha deciso di dire addio alla nazionale. 41 anni, 125 presenze e 16 goal, ovviamente primo marcatore della…

leggi tutto
Kevin Durant e la storia del numero 35

Kevin Durant e la storia del numero 35

Dietro ogni numero che un giocatore indossa c’è spesso una storia. Vari sono i motivi per cui ci si affeziona a un numero e si decide di portarlo sulla maglia: c’è chi vuole emulare i propri idoli, chi vuole celebrare una data o un evento e chi lo fa solo perché attratto da quella o quelle cifre. Per quanto riguarda Kevin Durant, giocatore NBA degli Oklahoma City Thunders, la ragione della scelta del numero 35 porta con sé una storia…

leggi tutto
Sbagliare paese e perdersi una partita storica!

Sbagliare paese e perdersi una partita storica!

Se non sono i peggiori tifosi della storia sono sicuramente i più distratti. Una storia a dir poco esilarante per chi la ascolta, un po’ meno per i protagonisti. È ciò che è accaduto ad alcuni tifosi bosniaci un paio di anni fa in occasione di una partita di qualificazione alla Coppa del Mondo in Brasile del 2014. La Bosnia si gioca il pass per accedere alla fase finale dei Mondiali contro la Lituania. Un momento storico per il calcio…

leggi tutto
Kuba Blaszczykowski: il calcio e la vita dopo la tragedia

Kuba Blaszczykowski: il calcio e la vita dopo la tragedia

“Quel giorno la mia vita è cambiata, è stata stravolta, ma credo di aver acquisito molta forza. Ho affrontato tanti problemi nella mia vita, cose che altre persone avrebbero percepito come tragedie. Io invece non mi sono fatto sconvolgere. So che qualsiasi cosa accadrà, ho già vissuto di peggio”. È difficile trovare parole più vere di queste. Ciò che è accaduto a Jakub Blaszczykowski è infatti uno di quegli eventi che ti cambia l’esistenza e dai quali puoi farti travolgere…

leggi tutto
Ernesto Chevanton, quando l’amore per la maglia vale più dei soldi.

Ernesto Chevanton, quando l’amore per la maglia vale più dei soldi.

“Guadagno il minimo federale? Si è vero, ma il mio vero stipendio è l’affetto della gente e non il denaro. Per me il loro amore nei miei confronti è la cosa più importante”. È difficile credere che queste parole siano state dette da un calciatore professionista, uno che ha calcato palcoscenici importanti e ha avuto una carriera di buonissimo livello.In un calcio ormai senza bandiere e con giocatori che difficilmente si legano a una maglia e a una città, la…

leggi tutto