Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

PLAYER ON FIRE: LUIS ALBERTO (LAZIO)

PLAYER ON FIRE: LUIS ALBERTO (LAZIO)

Seconda pausa di campionato per le nazionali, e già possiamo cominciare a fare un primo bilancio delle sorprese di questo avvio. Di certo c’è un centrocampista che è subito entrato nei “cuori” dei fanta-allenatori, grazie a prestazioni sempre molto positive che hanno aiutato parecchie vittorie nei tornei di fantasy sport. Parliamo ovviamente di LUIS ALBERTO, che proprio in questo inizio di stagione è letteralmente esploso nel centrocampo di Inzaghi.

Vediamo di analizzare meglio i suoi numeri e le sue caratteristiche.

Luis Alberto – Numeri e caratteristiche del centrocampista laziale

Lo avevamo già visto in campo lo scorso anno, con qualche numero tra i piedi che lasciava intravedere un ampio margine di miglioramento. E pare proprio che in questa stagione, Luis Alberto stia riuscendo a esprimersi al meglio. Merito anche di un pizzico di fortuna, per lui almeno, come l’infortunio a Felipe Anderson che gli ha liberato la strada per la titolarità come centrocampista offensivo.

Anche se uno dei suoi grandi pregi è proprio l’incredibile duttilità tattica, che lo può vedere in campo in diversi ruoli tutti alla sua portata: come seconda punta, come trequartista, come centrale e persino come mediano all’occorrenza.  Naturalmente però, risulta evidente come sia particolarmente a suo agio proprio nel ruolo di trequartista, in grado di valorizzare al massimo anche le sue doti offensive.

Tra le altre cose, proprio nell’ultimo match vinto sei a uno contro il Sassuolo, abbiamo avuto modo di valutare meglio anche le sue capacità balistiche, con una punizione precisa insaccata all’angolino alto del portiere.

Sette partite fino ad ora, con ben 593 minuti già messi da parte (più di quello che aveva giocato nell’intera scorsa stagione). Con medie da top del reparto su tutte le piattaforme di fantasy sport, ma un costo ancora decisamente abbordabile che lo rende sicuramente uno dei centrocampisti più appetibili in chiave di scelta (soprattutto quando schierato là davanti insieme ad Immobile).

La Lazio di Inzaghi poi, sembra una vera macchina da gol ed è tra le squadre che tira di più in porta. Luis Alberto non è da meno, e da solo ha già cercato il tiro in almeno 15 occasioni, trovando lo specchio in 7 di questi di cui 3 in Gol (numeri da attaccante vero).

Ha pure servito 2 Assist ai compagni, oltre che 22 passaggi chiave importanti che lo rendono uno dei perni del gioco offensivo laziale, come dimostrato anche dai suoi 373 passaggi riusciti.

Ma la sua voglia di fare e la capacità di essere sempre al centro dell’azione, è rappresentata bene anche dalle 41 palle recuperate, e da un lieve saldo attivo tra i  falli fatti e subiti. 2 le ammonizioni, per una naturale esuberanza propria dello spirito del giocatore.

Insomma una vera e propria scelta “fissa” fino a questo momento, e molto probabilmente anche nel prossimo futuro. L’unica valutazione potrebbe essere fatta tra poco, quando anche gli altri laziali torneranno disponibili (vedi soprattutto Felipe Anderson) e dove necessariamente, Inzaghi dovrà prima o poi far rifiatare chi ha tirato la carretta fino ad ora.

 

Lascia un commento