Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

La Formazione Improbabile della Domenica Sera

La Formazione Improbabile della Domenica Sera

Un finale di campionato che si appresta ad essere letteralmente al cardiopalma. Se è vero che lo scudetto non è mai stato in discussione da diversi mesi, ecco che invece si dovranno giocare gli ultimi novanta minuti per sapere quali saranno le due squadre rimanenti ad andare in Champions League (oltre a Juve e Napoli) e quale invece la terza retrocessa a far compagnia a Chievo e Frosinone.

Gli incroci di calendario hanno voluto che proprio in questa ultima uscita si scontreranno Fiorentina e Genoa in un decisamente inatteso spareggio salvezza, con un occhio a S.Siro dove invece il testa coda riguarderà sia l’Inter (in cerca dei tre punti per l’Europa) sia l’Empoli che ha solo la vittoria per la matematica salvezza.

A noi invece, spettano scelte davvero molto complicate viste le tante possibilità in gioco, per cui la nostra Formazione Improbabile sarà particolarmente aperta agli scenari di risultato che si hanno in mente (nel nostro caso però, puntiamo soprattutto sulle formazioni ancora in cerca di punti importanti per la classifica, Atalanta in primis per la storica qualificazione Champions).

La Formazione Improbabile della Domenica Sera

Per la porta, vogliamo restringere la rosa dei papabili a soli due portieri che crediamo possano dare una certa sicurezza. CONSIGLI (occhio solo alla possibile sorpresa di PEGOLO) dovrà certamente darsi da fare contro l’attacco migliore del campionato per di più in cerca della vittoria, mentre FRATTALI (che dovrebbe sostituire SEPE tra i pali) in una Roma che darà l’addio a DDR, potrebbe raccogliere punti importanti.

In difesa il ventaglio si amplia parecchio. Diciamo che sempre dalla Roma, il duo KOLAROV-FLORENZI è davvero devastante per il reparto e uno (o entrambi) sono praticamente scelte fisse. A Bergamo ci piace GOSENS che proprio in virtù della spinta che dovranno fare, può portare bonus di vario tipo. Lato sfide salvezza invece, occhio a DI LORENZO in gran forma e sempre tra i protagonisti, mentre uno di fronte all’altro si troveranno anche CRISCITO e BIRAGHI, in una sfida che potrebbe però essere davvero molto bloccata.

Centrocampo che è forse il reparto più complicato da analizzare, visto che sono davvero tanti i possibili nomi in campo. Partiamo dal presupposto però che ILICIC è una scelta praticamente obbligata per questa domenica, per cui uno slot è occupato. Malgrado la partita difficile, è sempre il centrocampo dell’Inter quello più folto di scelte: POLITANO e PERISIC due sicurezze in termini di valore offensivo, mentre BROZOVIC è forse (più di NAINGGOLAN) la scelta più costante anche se senza “acuti”. Tra i possibili protagonisti tra le mura di casa (che come sappiamo molto spesso offrono prove più sostanziose), da valutare l’impiego dei vari LAZZARI (con KURTIC e FARES alternative) per la Spal, VERETOUT (o BENASSI) per la Fiorentina, ma anche BARELLA (o JOAO PEDRO) per il Cagliari). Non dovrebbe partire titolare DE PAUL, ma in caso  contrario chissà non chiuda al meglio il suo già strepitoso campionato. E poi una sorpresa: e se proprio DE ROSSI coronasse la sua ultima con una prova super?

La parte offensiva è si complicata da decifrare visti le tante possibilità, ma abbiamo anche alcune convinzioni. GOMEZ e ZAPATA sono punti quasi fissi (singoli o in tandem), e se ci aggiungiamo che anche EL SHAARAWY o DZEKO sono probabilmente scelte ad altissima frequenza, ecco che i dubbi riguardano semmai l’ultimo slot. In questo senso, vale praticamente tutto: da ICARDI in attesa di vederlo sbloccato, passando per PAVOLETTI (in casa sempre al meglio), o uno del tridente Viola (CHIESA su tutti) che dovranno salvare una stagione disarmante. Anche il match di Ferrara potrebbe riservare sorprese in un senso o nell’altro, con SUSO e PIATEK per il miracolo del diavolo, oppure un PETAGNA alla sua miglior stagione.

Lascia un commento