Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

Inside Score – Kolarov alla riscossa!

Inside Score – Kolarov alla riscossa!

Non è stata una stagione particolarmente ricca di gioie per il difensore serbo della Roma. Contestato dai tifosi per alcune sue dichiarazioni, poi finito nel calderone dei tanti problemi giallorossi. Eppure il buon Kolarov, sta facendo qualcosa che alla veneranda età di 33 anni, ancora non era riuscito a fare. Record di gol stagionali per lui e presenza costante in campo, come nell’ultima partita dove ha fatto oltre 18 punti pur in uno scialbo pareggio a reti inviolate.

Vediamo appunto l’analisi di questa sua stagione e dell’ultima prestazione eccelsa ottenuta a Sassuolo.

Inside Score: Kolarov (Roma)

Partiamo proprio da questa ultima partita, dove KOLAROV è stato tra i migliori in campo raggiungendo ben 18,45 punti raccolti. E questo nonostante uno zero a zero finale che non ha portato Bonus di alto livello. Ma spiccano in particolare quei 10 CROSS che hanno fortificato il suo punteggio.

In aggiunta, un tiro in porta (con miracolo di Consigli) e un altro fuori. Ovvero, una partita votata soprattutto alla fase offensiva, visto che i tre punti erano essenziali alla fine. Ma non solo.  Anche i 4 CONTRASTI sono stati utili alla fine, così come ben 43 passaggi che lo rendono partecipe praticamente a tutte le manovre della Roma.

Numeri che come vediamo, sono solo leggermente più alti rispetto alle sue medie stagionali. Leggendo le statistiche infatti, vediamo come non solo sia stata una buona stagione in chiave fantasy sport per lui, ma anche una delle migliori in assoluto. Le OTTO reti costituiscono infatti un record assoluto, che fa però da contraltare a un netto calo rispetto agli Assist (erano ben 12 lo scorso anno).

Tanti tiri e tantissimi cross per lui, vero marchio di fabbrica. E con il passare degli anni, probabilmente ha imparato anche a massimizzare proprio quei calci da fermo che sono una specialità. Età però, che non lo limita certo nella costanza, visto che anche quest’anno potrebbe raggiungere quasi i 3000 minuti in campo, mostrando anche una ottima condizione fisica quindi.

Le critiche per il giocatore serbo quindi, sono totalmente fuori luogo, almeno per noi allenatori di fantasy sport, che dovremo tenere sempre ben a mente il suo nome, come uno dei top player assoluti del reparto.

Lascia un commento