Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

I MIGLIORI PORTIERI DELLA SERIE A

I MIGLIORI PORTIERI DELLA SERIE A

Gli attaccanti è i gol sono fondamentali in campo come nei tornei di fantasy sport. Ma molto spesso, soprattutto quando si gioca sul filo del punto, sono proprio i portieri a dare quel qualcosa in più utile per la vittoria. Sappiamo ormai molto bene come le “Parate” siano il parametro più importante in questi casi, tanto che molto spesso sarà più utile puntare su un portiere molto sollecitato (e magari anche perforato più volte), in virtù dei tanti punti che potrebbe portare.

Ecco allora l’analisi proprio riguardo al numero di parate (“salvataggi”) e un quadro generale dei migliori portieri della Serie A, dopo l’ottava giornata di gioco.

ANALISI STATISTICHE SERIE A (8° Giornata) – LE PARATE

Come ci si aspettava, sono naturalmente i portieri delle squadre di seconda e terza fascia a farla da padrone in questa classifica. Non è un caso infatti se i vari Szczęsny, Donnarumma e Ospina sono gli ultimi della classe in questa speciale graduatoria (tutti con 14 parate a testa, anche se il numero di gol subiti fa una certa differenza in quel caso).

Del resto come abbiamo più volte sottolineato, le parate sono il Bonus fondamentale per un portiere, dove la porta inviolata resta ormai solo un surplus (comunque utile ma non indispensabile).

I più “tartassati” dai tiri avversari sono stati così SEPE, SPORTIELLO e SKORUPSKI. E se il primo è servito anche per lanciare il Parma in una posizione molto alta (soprattutto per una neopromossa), le parate del portiere del Frosinone e quello del Bologna non hanno spesso evitato una serie di sconfitte che ne hanno contrassegnato il cammino in questo avvio.

Con l’aggiunta di SORRENTINO in quarta posizione, abbiamo comunque proprio le prime tre squadre per “Tiri Concessi” (comanda il Parma appunto con oltre 22 tiri concessi agli avversari ogni partita). Per lo stesso principio anche TERRACCIANO e CRAGNO offrono una certa affidabilità di punteggio (soprattutto nelle partite in esterna), mentre anche se leggermente più avanti in classifica, AUDERO e STRAKOSHA sono nomi interessanti ma ancora troppo altalenati nei risultati (occhio però sempre alle partite in programma).

Il numero di partite però è ancora molto limitato, e nomi come GOMIS o SCUFFET avranno probabilmente tempo per risalire. Di certo però, ci sono anche squadre come la stessa Spal, ma anche Torino, Fiorentina o Atalanta che non lasciano molti tiri in porta agli avversari, ma hanno anche difese non ancora completamente registrate per ora. Il risultato è che offrono un rischio pesante in chiave fantasy sport: finire con pochissime parate e magari anche uno o due gol subiti, consegnandoci punteggi non all’altezza.

 

 

Lascia un commento