Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

I migliori della stagione d Serie A – La Top50 dei centrocampisti

I migliori della stagione d Serie A – La Top50 dei centrocampisti

E dopo aver visto la Top50 degli attaccanti, la nostra analisi di fine campionato ci porta ad approfondire un altro reparto che è stato sicuramente molto importante per le nostre formazioni di fantasy sport, il centrocampo. Anche in questo caso qualche nome dei protagonisti era parecchio annunciato, a cominciare dal migliore di tutti ILICIC, ma non mancano alcune sorprese in positivo e in negativo che altrettanto credo siano state spesso determinanti per i vari tornei.

La Top50 dei Centrocampisti di Serie A

Non c’erano davvero molti dubbi su chi sarebbe finito in cima a questa classifica, con ILICIC che per tutta la stagione ha tenuto una media punteggio letteralmente pazzesca per il reparto, perfetto per praticamente ogni tipo di bonus nei fantasy sport. Per motivi molto simili, ma con una formazione alle spalle decisamente meno portentosa in attacco, ecco che anche DE PAUL è stato certamente e parimenti un grande protagonista del campionato appena concluso. Entrambi scelte abbastanza fisse con plebisciti di percentuali ogni volta che scendevano in campo, a prescindere dall’avversario. In mezzo citiamo un UCAN che però è apparso solo in spezzoni di partita a seguito di tanti problemi, per cui la sua media è decisamente “drogata” dal minutaggio.

Così come quella di CANDREVA del resto, che però dimostra ancora una volta come almeno in ottica DFS, è sicuramente il giocatore giusto per i suoi parametri di gioco. IAGO FALQUE e LUIS ALBERTO sono altri nomi piuttosto auspicabili e preventivabili, devastanti in certe fasi del campionato, forse con qualche passaggio a vuoto nei momenti di non perfetta forma.

Poi anche gli altri due offensivi dell’Inter, questa volta però i titolari: PERISIC e POLITANO, che si sono fatti anche qualche periodo da attaccanti, ma in generale sicuramente tra i top del reparto (anche per loro però, alcuni momenti sottotono come tutta la squadra del resto). Ed ecco che arrivano invece alcuni nomi alternativi che molto probabilmente dovremo seguire anche in futuro: il duo della Lazio con CORREA che è apparso finalmente svezzato sul finire di campionato, e CATALDI che ha dimostrato magari di poter ambire anche a un ruolo più da protagonista prossimamente.  E a proposito di consacrazione, è stata sicuramente anche la stagione di RUIZ, pronto per il salto definitivo di qualità da top player.

Un PASTORE dolce amaro (più amaro però), un trio da tenere in considerazione per la loro costanza è invece quello che vediamo in classifica più o meno con la stessa media: PULGAR, KURTIC e SENSI, tutti ottimi proprio per avere nei piedi bonus in parametri molto solidi in ogni partita.

Ci si aspettava invece forse qualcosa in più, dai vari BERNARDESCHI (poi passato attaccante), ZIELINSKI, VERETOUT, CUADRADO, solo per fare alcuni nomi che vediamo nella parte medio bassa della classifica, ma che in alcune occasioni sono stati anche protagonisti di punte di punteggio importanti, a cui è mancata evidentemente (per vari motivi) una maggiore eterogeneità nelle prestazioni.

 

Lascia un commento