Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

La Formazione Improbabile della Domenica di Serie A

La Formazione Improbabile della Domenica di Serie A

Una domenica pomeriggio con due partite di Serie A che potrebbero anche dare una svolta determinante alla lotta per la salvezza che ancora coinvolge un fitto numero di squadre. Ennesima ultima spiaggia per l’Empoli dei miracoli, che dopo due vittorie a sorpresa sta ancora tenendo vive le speranze e oggi dovrà continuare a puntare ai tre punti contro un Torino che sta tentando di entrare in Europa. Non da meno, la sfida tra Parma e Fiorentina, due compagini che nessuno si sarebbe aspettato in questa posizione dopo un girone di andata ben fatto nella metà sinistra della classifica. Ma il periodo nero degli ultimi mesi le ha proiettate entrambe nella zona retrocessione.

Insomma, forse non avremo in campo tanti top player, ma le scelte dovranno essere quanto mai accurate visto che la posta in palio è alta e potrebbero esserci diverse sorprese. Proviamo insieme a vedere quali potrebbero essere i migliori undici da schierare, con la nostra consueta Formazione Improbabile.

La Formazione Improbabile della Domenica di Serie A

Viste il Parma e la Fiorentina dell’ultimo periodo, proviamo a spostarci più verso l’altro match per l’estremo difensore, pensando ad attacchi un po’ più attivi (anche perchè il pareggio in quel caso serve pochissimo a entrambe). Quindi SIRIGU in pole, con DRAGOWSKI però che sta mostrando ottime prove da quando si è preso il posto da titolare.

Anche in difesa abbiamo diverse opzioni, e ci si renderà presto conto nelle scelte di oggi, su quanto sia fondamentale focalizzarsi su uno scenario di risultato preciso. Perchè a parte un DI LORENZO che credo avrà percentuali bulgare di scelta oggi, dopo la scelta è ampia. Il Parma per esempio, offre diverse opzion: DIMARCO sta pian piano tornando un punto fermo, ma anche GAZZOLA sull’altro lato può essere alternativa interessante. Contro però su quelle stesse fasce, avranno BIRAGHI (che almeno per quanto riguarda i punteggi ha una certa costanza) che è scelta sempre utile. C’è poi il Torino, che se è vero che dovrà soprattutto difendersi dall’impeto dei toscani, ha anche le carte per rilanciare, soprattutto sugli esterni con DE SILVESTRI e AINA sempre molto attivi (nel nostro scenario li abbiamo lasciati fuori, ma pensiamo di fare almeno un’altra formazione dove invece siano ben presenti, forse anche entrambi).

Per lo stesso motivo, a centrocampo abbiamo pensato anche in questo caso per primo ai toscani. KRUNIC sicuramente, poi uno tra PAJAC (sempre molto attivo sulla fascia) o TRAORE. Anche nel Parma la scelta di KUCKA, di rientro dopo la squalifica, ci sembra abbastanza fissa viste le tante possibilità. Il quarto slot invece è più complicato, perchè torniamo alle scelte drastiche. Se pensiamo a un Torino protagonista, ecco che BERENGUER o BASELLI sono nomi utili in fase offensiva (soprattutto il primo), mentre viceversa se sarà la Fiorentina a fare il colpaccio, chissà che non capiti un VERETOUT protagonista (su rigore??).

L’attacco è aperto alle stesse considerazioni. Di certo almeno uno (se non entrambi) tra FARIAS e CAPUTO è da mettere assolutamente. Poi ci affidiamo alla voglia di protagonismo e alla velocità di un GERVINHO magari, che qualche azione offensiva alla fine la porta sempre a casa. Infine il dubbio uguale al precedente: BELOTTI è sempre in grado di perforare difese non proprio granitiche come quella dell’Empoli, mentre per i viola, CHIESA offre certamente più certezze e costanza, ma MURIEL è alla caccia del gol.

Lascia un commento