Registrati ora o effettua il login per leggere gratis tutti gli articoli di improbabile.it

ANALISI PARTITA: JUVENTUS-INTER (15° Giornata Serie A)

ANALISI PARTITA: JUVENTUS-INTER (15° Giornata Serie A)

La 15° giornata di Serie A prenderà il via di venerdì sera, con un pre-anticipo che però già da solo vale un week end intero. Uno dei match più attesi dell’anno, tanto da essere definito il “derby d’Italia”. La padrona incontrastata di questo e degli ultimi sette campionati, proverà ad allungare ulteriormente la sua striscia record contro i rivali di sempre, l’Inter, quest’anno più che mai determinata nel tentare l’impossibile per mantenere viva la classifica fino in fondo.

Proviamo a vedere con i numeri delle statistiche di quest’anno, quale potrebbe essere la chiave di lettura di questa partita e, soprattutto, se ci forniranno qualche indicazione utile anche per le nostre scelte in ottica fantasy sport.

Juventus-Inter: probabili formazioni e quote

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Cristiano Ronaldo, Mandzukic.
Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, De Vrij, Asamoah; Brozovic, Vecino; Politano, Joao Mario, Perisic; Icardi.

Partiamo dalle formazioni in campo, con la Juventus che dovrà certamente fare a meno di Alex Sandro, Khedira e Barzagli e quindi con difesa e centrocampo abbastanza scontati a meno di sorprese dell’ultimo minuto da parte di Allegri. In attacco qualche dubbio in più, ma dovrebbe essere il trio delle meraviglie a partire dal primo minuto.

Qualche problema in più per Spalletti che dovrà rinunciare a Nainggolan per questa partita, aprendo diverse possibilità per il modulo di attacco. In difesa ancora molto incerta la presenza di Vrsaljko, che dovrebbe lasciare spazio al solito duo sulle fasce con Asamoah e D’Ambrosio. Davanti come dicevamo, da valutare l’impiego di un Keita in buona forma ultimamente, con Perisic e Politano impiegati invece in un possibile tridente offensivo. Centrocampo dove Joao Mario appare in leggero vantaggio, insieme a Vecino e il sicuro Brozovic.

I bookmakers, ovviamente, vedono la Juventus nettamente favorita (quota 1.60 su Lottomatica), con anche il semplice pareggio considerato non così probabile (a 3.85). Viceversa però, non è una partita dove ci si aspettano molti gol (l’under 2,5 è dato a 1.7), idea confermata anche dal trend delle ultime tre stagioni, dove in totale sono stati segnati soltanto 3 gol e tutti dalla squadra di casa (l’Inter non segna allo Stadium dal 2015).

Juventus-Inter: l’analisi delle statistiche

Parlando proprio di numeri, la prima certezza è che di fronte abbiamo le due migliori difese del campionato, nonostante l’imbarcata dell’Inter a Bergamo nell’ultima trasferta dove ne ha incassati ben quattro in un colpo solo.

Ma a parte i gol subiti, la propensione dell’Inter a lasciare qualche spazio in più all’attacco avversario, è visibile anche nei Tiri Concessi e di conseguenza nelle Parate. 12,2 tiri a partita lasciati per i nero azzurri, che hanno dovuto affidarsi anche alle parate di Handanovic (3 per partita di media) per salvare la propria porta in molte occasioni. Meno (9,3) quelli concessi dalla Juve, che però evidentemente lascia spazi di tiro da posizioni meno agevoli visto che il tutto si traduce in sole 1,9 parate per il portiere.

La lotta difensiva sarà comunque dura da ambo le parti, con le due formazioni che nei numeri sono quasi in parità per quanto riguarda i Duelli Aerei (tutte e due squadre molto fisiche) e i Contrasti (con Brozovic a farla da padrone in questo parametro).

Simile anche la statistica per quanto riguarda i falli e i cartellini, con l’Inter però che appare un po’ più fallosa e la Juventus invece che ne subisce mediamente di più. Gap quindi anche in questo caso favorevole agli uomini di Allegri e sarà altro parametro da tenere in considerazione.

Per il resto la predilezione di Spalletti verso il gioco sulle fasce, e relativi Cross, è abbastanza nota, come si può notare da uno dei pochi parametri a vantaggio dei nero azzurri (idem per i Calci d’angolo). Mentre il volume di gioco è ad appannaggio della Juventus, che comanda in tutte le statistiche dedicate come il Possesso di palla, il Numero di Passaggi e la Percentuale di completi.

Una manovra di gioco quindi che si presume essere affidata in particolare alla squadra di casa, che punterà poi sulle accelerazioni e la qualità dei suoi singoli, che non a caso sono nettamente in vantaggio anche sui Dribbling per i tanti duelli “uno contro uno” che si vedranno in campo.

In definitiva quindi, Juventus certamente favorita anche seguendo i numeri delle varie statistiche ma, almeno lì, la distanza non sembra poi tanto ampia e sul campo saranno i dettagli a fare la vera differenza.

Lascia un commento